Spedizioni gratuite con acquisto superiore a 99 euro
Assistenza clienti: 0541 783932 Lun – Sab: 09:30-12:30 / 16:00-20:00
0Item(s)

Non hai articoli nel carrello.

Product was successfully added to your shopping cart.

IPA: L’EVOLUZIONE DELLA SPECIE (Parte 1)

IPA: L’EVOLUZIONE DELLA SPECIE (Parte 1)

storia birra ipaLa IPA, originariamente conosciuta come pale ale, nacque principalmente per ragioni di necessità di trasporto poiché si trattava essenzialmente di una birra prodotta per essere trasportata in India che all’epoca, intorno al 1800, era una colonia inglese.

Da quel momento in poi nacque lo stile IPA che ebbe un notevole sviluppo e diede vita a diverse varianti più o meno riconosciute e apprezzate a livello ufficiale, portando la BJCP a rivedere le proprie linee guida e a creare addirittura una famiglia Specialty IPA.

Tra i vari stili  che compongono questo variegato mondo troviamo: 

American IPA: da questa famiglia derivano le West Coast Ipa e le Northeast, Sono prodotte principalmente con malti Pale e/o Crystal sono generalmente dorate o leggermente ambrate ed esaltano i sapori agrumati e tropicali con lievi note resinose dovute all’uso di luppoli come Amarillo, Simcoe e Cascade.

Juicy IPA (o NEIPA): rimaniamo sempre negli Stati Uniti d’America poiché queste birre sono prodotte nella regione del New England; rispetto alle parenti American IPA rimangono più torbide e opalescenti tanto da sembrare dei succhi di frutta. Vai al capitolo Birra: Le Juicy IPA

Double IPA / Imperial IPA: versione “spinta” della classica IPA poiché la gradazione alcolica si aggira intorno all’8% - 9% mentre il colore varia da dorato a ramato. Generalmente caratterizzata dall’utilizzo massiccio di luppoli americani come Centennial, Cascade, Summit, Mosaic, Chinook, Equinox sia in cottura che in dry hopping. Al naso emergono principalmente fragranze fruttate e agrumate accompagnate da leggere note erbacee. In bocca il gusto di malto supporta la luppolatura aromatica e un deciso amaro finale.

tipologie birre ipa

Session IPA: si tratta di birre a bassa gradazione alcolica, tra i 4% e il 5%, con corpo snello e di colore dorato. Generalmente molto aromatiche e dai sentori spiccatamente fruttati nonostante l’abbondante uso di luppoli l’amaro finale rimane contenuto. Queste caratteristiche rendono le session IPA birre “estive” molto leggere e beverine.

Brett IPA: in questo stile vengono utilizzati i lieviti Brettanomyces anziché i classici Sacharomyces durante la fase di fermentazione primaria. Il trattamento con questi lieviti, utilizzati per birre sour, rendono generalmente le brett IPA birre frizzanti dal corpo leggero e ricche di sentori fruttati ma il risultato finale spesso varia a seconda del tipo di brett utilizzato.

Concludendo questa prima parte di esplorazione del mondo IPA possiamo dire che pur partendo da una base ben solida negl’anni si è notevolmente evoluto dando vita a diversi stili con caratteristiche completamente differenti.
Scopri tutte le birre IPA sul nostro shop online.

Iscriviti oggi alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato sulle nostre offerte!