Spedizioni gratuite con acquisto superiore a 99 euro
Assistenza clienti: 0541 783932 Lun – Sab: 09:30-12:30 / 16:00-20:00
0Item(s)

Non hai articoli nel carrello.

Product was successfully added to your shopping cart.

Conosciamo il Riesling

Conosciamo il Riesling

VINO RIESLING

Il Riesling Renano è un vino bianco, raffinato, fine, delicato e profumato. È un vino intrigante, affascinante e di un’acidità notevole, spesso di pochi gradi. Dona caratteristiche organolettiche uniche, a partire dai tipici profumi di idrocarburi. Il Riesling rappresenta una vera e propria perla enologica.

È nato in Germania e diffuso poi in Alsazia, Italia, Slovenia, Austria, Ungheria, Argentina, Australia ecc.

In Italia, viene coltivato principalmente nel Trentino-Alto Adige, Veneto, Friuli e nell’Oltrepò Pavese. Il riesling è caratterizzato da una notevole resistenza al freddo. Questa caratteristica fa sì che si coltivi solo nelle regioni col clima rigido. Non a caso, in Alto-Adige nascono i migliori riesling dell’Italia. Il germoglio e la maturazione tardiva garantisce la protezione delle gemme e dei grappoli nelle gelate primaverili.

Il Riesling non è un vino immediato. La spiccata acidità e l’alta concentrazione di zuccheri lo rende molto predisposto all’invecchiamento, mantenendo inalterati negli anni i profumi aromatici molto intensi e penetranti, il gusto deciso e la mineralità che lo caratterizzano.

La Classificazione del Riesling Tedesco

Il Riesling si presenta con vari gradi di dolcezza, una particolare tecnica usata per bilanciare la potente acidità del vino. La vasta gamma e le tipologie di Riesling sono impressionanti. I nomi sono in tedesco o in francese e vengono classificati in base alla loro dolcezza.

Trocken, è un vino dry, secco, senza residuo zuccherino.

Spätlese, è una vendemmia tardiva. Possono essere secchi o con un grado zuccherino accennato.

Auslese, sono vini intensi che fanno invecchiamento. I grappoli possono essere stati attaccati dalla muffa nobile.

Beerenauslese, vini ottenuti da grappoli attaccati da botrytis cinerea (muffa nobile).

VINO RIESLING

Eiswein, sono i vini dei ghiacci. I grappoli subiscono anche un congelamento durante il freddo. La concentrazione di zucchero aumenta in maniera considerevole.

VINO RIESLING

Trockenbeernauslese, sono vini dolci e raffinati, più unici che rari, i cui grappoli subiscono una essiccazione estrema. Si spreme uvetta secca, ma il nettare che nasce è favoloso, come il costo di queste bottiglie.

In Francia, il primo livello di dolcezza è la classica vendange tardive (la vendemmia tardiva).

Il gran finale, sono i vini nati da botrytis cinerea. La muffa nobile si attacca ai grappoli e li disidrata, aumentando in maniera esponenziale lo zucchero negli acini. Acini che poi vengono raccolti con più vendemmie, a volte anche uno ad uno. Questo lavoro prende il nome di Sélection de Grains Nobles (che non è esclusiva del Riesling).

Ma come riconoscere un Riesling?!

Andiamo a fare un esame visivo, olfattivo e gustativo. (Vi consiglio di leggere questi paragrafi con un calice di Riesling).

Alla vista

Prima di analizzare il colore bisogna considerare la classifica del vino che abbiamo visto sopra. Nei vini giovani, secchi, non maturati in legno (come troviamo la maggioranza dei casi) il Riesling si presenta dal colore giallo verdolino con sfumature verdolino. Si presenta di color giallo paglierino o dorato nei casi in cui si è maturato in legno come la barrique. Nel caso dell’invecchiamento in bottiglia, presenta il classico sviluppo di ogni altro tipo di vino bianco dalle tonalità del giallo paglierino o dorato. Un’altra considerazione va fatta, invece, per i vini dolci tipici della Germania e dell’Austria, in modo particolare per gli Auslese, Trockenbeerenauslese e Eiswein. In questi vini il colore tipico è giallo dorato che con l'aumentare della concentrazione e l'appassimento delle uve e l'affinamento nel tempo, ottengono tonalità giallo ambra di spiccata intensità.

Al naso

Al naso è complesso, penetrante e fine. Un riesling è caratterizzato da richiami ferrosi, floreali (biancospino, gelsomino, glicine e camomilla), mielati, di pesca, pera, albicocca, frutta esotica, mela verde, agrumi, limone, lime, cedro, idrocarburi, toni minerali, erbe aromatiche ecc. Il richiamo di idrocarburi e di benzina lo rende molto intrigante. I riesling prodotti nella Mosella Tedesca sono caratterizzati da note minerali in evidenzia, che vengono conferite dal suolo. I riesling prodotti con uve mature, coltivate nelle zone con clima più calda donano aromi più rotondi e fruttati. I vini dolci, in particolare quelli prodotti con la muffa nobile sono caratterizzati da eleganti aromi speziati di cannella, zenzero, anice, di muschio, frutta secca come albicocca, noce e mandorla. Inoltre, si avvertono anche note di frutta sciroppata (pesca e albicocca), aromi vegetali ed erbacei. Per i riesling maturati in botte anche note di vaniglia e legno tostato.

Al palato

Il Riesling è un vino delicato, di grande personalità ed eleganza, sapido, con sapori di pietra e grafite e dall’acidità intrigante. Viene affinato in botti grandi o barriques esauste, che sanno come scolpire sapidità e acidità, senza aggiungere alcun profumo.

Quali piatti abbinare al Riesling?

Il riesling, con un tocco di dolcezza, aiuta gli abbinamenti difficili di pesce, formaggi e piatti agrodolci (come il maiale in agrodolce).

Provalo anche con piatti piccanti. Interessante è l’abbinamento con i molluschi, i frutti di mare e i crostacei. Qui le sue note minerali si amalgamano alla perfezione con il sapore iodato del pesce.

Infine, si sposa benissimo anche con il sushi.

Cheers!

Guarda la nostra selezione di vini Riesling.

Iscriviti oggi alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato sulle nostre offerte!